Bibi Tulipe (cartaepenna) wrote in visioni_estasi,
Bibi Tulipe
cartaepenna
visioni_estasi

Kathe Kollwitz - eroina - Palazzo Reale "l'Arte delle Donne"

 
 1867-1945

Kathe nasce in Germania. 
Portata per il disegno fin dall'infanzia, inizia a studiare con l'incisore Mauer. 
Frequenta la scuola di arte femminile a Berlino, luogo questo che favorisce la nascita dentro di lei, grazie all'influenza delle opere di Max Klinger, di privilegiare la forza espressiva del disegno rispetto al colore.

L'esperienza sociale viene dunque a segnare la sua arte grazie a suo marito Karl Kollwitz, giovane medico che assiste malati indigenti nei  quartieri operai di Berlino.

Tra il 1893 e il 1898 esegue il ciclo di incisioni "una rivolta dei tessitori", ispirato al dramma teatrale di Hauptmann; la medaglia d'oro proposta dalla giuria le è però rifiutata dall'imperatore Guiglielmo II.
Nel 1899 diventa membro della Secessione.



La sua attività artistica diventa sempre più prolifica.
Nel 1904 inizia a eseguire sculture studiando all'Académie Julian e incontra Rodin.
Nel 1914 muore il figlio Peter, arruolatosi diciottenne.


La tragedia la colpisce nelle più recondite radici dell'anima e la induce a progettare un monumento in sua memoria.

Mentre la sua opera continua ad essere ammirata, esegue manifesti sociali (tra cui  "i bambini tedeschi hanno fame") e si impegna per aiutare la Russia colpita dalle carestie.



Diventa in seguito direttrice del Laboratorio di Grafica presso l'Accademia.


Acquaforte "Guerra dei contadini - scoppio" Berlino 1902-1903

Nel 1933 firma un appello contro il nazismo: a partire da quel momento è perseguitata, licenziata e censurata.
Interrogata dalla Gestapo e costretta ad abiurare.
Abbandona Berlino e molti suoi lavori vengono distrutti.
Il principe Ernst Heinrich di Sassonia le offre asilo. E' il 1944.
Al termine dello stesso anno Kathe muore lasciando la sua stanza interiore, lasciando a noi un pezzo della sua voce interiore e della sua anima,  in quel tratto espressivo nero e rugoso sulla carta e inciso sulla pietra.

Nota

Credo che i suoi disegni, come le sue sculture, contengano già la parola.
Mi sono limitata pertanto a piccoli cenni tra un disegno e l'altro.

Bibi


  • Post a new comment

    Error

    Anonymous comments are disabled in this journal

    default userpic

    Your IP address will be recorded 

  • 5 comments